8 di picche Puckle's Machine

" 8 di picche Puckle's Machine  " qualcuno di voi sa a cosa mi riferisco?

L'8 di picche Puckle's Machine è una carta da gioco del 1720 circa che recitava:

"una rara invenzione per distrugger le folle di folli...

in patria (Inghilterra di allora) non all'estero...

temete, amici miei, non la macchina (sottinteso voi stessi)...

i soli feriti saranno gli azionisti!"

8 di Picche Puckleìs Machine

8 di picche Puckleìs Machine

Parliamo della bolla del 1717-1722 , la Bolla della Compagnia dei Mari del Sud.

Cosa c'entra con il 2016?

Facciamola breve: possiamo sintetizzare gli attori di mercato raggruppandoli in 2 macro-categorie:

  1. i seguaci della Teoria delle Solide Fondamenta;
  2. i seguaci della Teoria dei Castelli in aria.

Alla categoria 1 appartengono senza dubbio Benjamin Graham, Warren Buffett ed è la categoria che apprezzo e della quale comprendo e condivido molte idee e strategie circa gli investimenti.

La Teoria delle Solide Fondamenta prova a stimare un Valore Equo (Fair Value) per un qualunque Asset e sostiene che prima o poi i prezzi rifletteranno tale valore.

Io personalmente aggiungo che i prezzi oscillano sempre nell'intorno del Fair Value.

E' difficile da calcolare, non c'è una formula, ma chi investe DEVE sapere quanto VALE ciò che sta comprando (almeno approssimativamente) e quanto differisce dal prezzo di mercato o più semplicemente Prezzo.

Io ci tengo sempre a distinguere Prezzo e Valore sono 2 concetti completamente diversi!

I seguaci della Teoria dei Castelli in aria sono i trend follower che seguono le mode e che cavalcano l'onda emotiva e psicologica.

Prima delle bolle la categoria 1 ha spesso venduto da parecchio tempo.

Gli appartenenti alla categoria 2, invece,  spesso han fatto dei gran soldi nell'ultimo periodo di Bolla ma poi rischiano di restar incastrati in qualcosa di cui non conoscono il valore.

Iniziate a capire dove vi voglio portare, anzi trasportare parlando e citando la Bolla della Compagnia di Mari del Sud?

Quella carta è il simbolo dello scoppio di una delle tante bolle che storicamente hanno colpito i mercati finanziari, il messaggio è chiaro: si scotteranno gli azionisti...

In quel caso erano gli azionisti di una (delle tante) società senza alcun valore...

Quanti nel 2016 sanno quanto (approssimativamente) vale la Borsa, per esempio l'S&P 500, indice azionario USA?

Quanto vale il Dax Index tedesco?

Quanti credono che le Borse scendono a causa di Donald Trump nuovo presidente americano, come scrivono i giornali?

Non è più plausibile pensare ad un mercato azionario possibilmente caro e che non aspettava altro che una SCUSA per scendere?

Magari guidato anche da Cicli di Borsa che da quasi un mese avevamo avvertito esser in svolta ribassista.

Per chi non l'avesse letto consigliamo il report del 4.11.2016

ma ancora prima il report del 18.10.2016

Personalmente non credo al Random Walk, non credo cioè la Borsa si muova casualmente.

O meglio, credo che lo faccia nel breve termine, guidata dalle notizie, ma nel lungo termine la Borsa non è Random, è Intelligente e va dove deve, almeno dal punto di vista dei fondamentali.

Il 18.10.2016 abbiamo pubblicato una previsione ciclica ribassista.

Il 28.10.2016 scrissi: " Ah dimenticavo oggi è 28 Ottobre 2016, domani 29 Ottobre...vi dice niente la data? 29 Ottobre 1929, il martedì nero del grande crollo del '29."

il 4.11.2016 abbiamo aggiornato e confermato lo scenario ciclico probabilmente ribassista a breve.

Cosa altro devo dire per avvertire dei pericoli dello scenario attuale?

Nessuno ha certezze in Borsa, ma se alcuni indicatori segnalano di stare quantomeno attenti è giusto e doveroso stare attenti e prudenti!

Ognuno è libero di Cavalcare le onde, o di non andare al mare se c'è vento forte, io per un po' non faccio il bagno!

Buona giornata e gustiamoci questo pomeriggio probabilmente all'insegna della forte volatilità!

Invito tutti a leggere attentamente il dislaimer.

E per chi fosse interessato rinnovo l'invito a iscriversi gratuitamente alla newsletter.

Avete domande? scriveteci!

Vi piace il sito? Condividetelo sui social!